Archivio

Archivio Agosto 2008

Gli inganni di Tremonti.

 

Il ministro dell’economia e delle finanze si diverte a parlare male del mercato, condanna i suoi fautori definiti "mercatisti", in particolare, quelli di sinistra che ne avrebbero fatto un mito.  Lui, invece, è uno che crede nell’intervento dello Stato. Non a caso è stato sempre classificato come  un colbertista. È quindi coerente? No nei fatti. Si in apparenza.  Non è forse da tempo  al servizio della plutocrazia e della grande industria? Lo fa  per aiutare i lavoratori  o perchè  vuole  il capitalismo democratico?  Non è quello dell’Alitalia un caso di scuola  per socializzare le perdite e privatizzare gli utili delle imprese pubbliche?

Prosegui la lettura…

Categorie:Primo piano Tag: , , , ,

Diseguali anche sul lavoro.

Categorie:Società Tag: , ,